MOUNTAIN BIKES: COME ORIENTARSI
HOTEL BOOK YOUR STAY
X Chiudi
 

MOUNTAIN BIKES: COME ORIENTARSI

12 Alta Badia mountainbike nel parco naturale del Fanes by Freddy Planinschek

 

Andare in montagna è semplicemente stupendo: trovarsi in unisono con la natura ammirando scenari da favola regala sensazioni uniche. Potete compiere escursioni a piedi, scegliendo sentieri più o meno difficili, arrampicare o sperimentare vie ferrate, oppure andare in bicicletta.

Con una mountain bike avrete la natura a portata di mano e il divertimento è assicurato. Se non siete esperti, avrete di certo molti dubbi in merito, vista la grande varietà di modelli, prezzi e tecnologie utilizzate. 

 

 

Per sfruttare le vostre risorse al meglio è importante capire le distinzioni fondamentali tra i vari design di mountain bike, essere onesti sulla resistenza della vostra pedalata e scegliere accuratamente il tipo di terreno dove passerete la maggior parte del tempo. Amate sentieri in piano oppure quelli più insidiosi, con discese ripide? Preferite tenere le ruote ben salde a terra o amate sfidare la gravità appena possibile? Un’analisi corretta di questi elementi vi aiuterà a trovare il modello che più vi si addice.

Sebbene esistano divari nelle terminologie adottate dai costruttori, ci sono quatto modelli di base di mountain bike: Cross-country (XC), Trail, All mountain (Enduro) e Downhill (DH).  

Cross-country (XC)

Questi modelli hanno molto in comune con le loro cugine, le bici da strada: l’idea in questo caso è di coprire terreno velocemente, che si tratti di una gara o di una semplice escursione. Sono vere e proprie macchine per risalire sentieri e strade, con un occhio speciale per la resistenza e l’efficienza, dove la battaglia si vince spesso in salita. Se amate la salita e scendete i sentieri con cautela, il modello Cross country fa per voi.

La misura standard della ruota per questi modelli è di 26” (diametro), anche se oggigiorno ne trovate con un maggior diametro (29”), unito a ruote leggere, di minor volume, che scorrono bene ad alta velocità. I modelli Cross country più economici usano telai in lega, ma il carbonio è la scelta migliore per i modelli da gara di alto livello  - il titanio fa addirittura capolino in alcuni esemplari. Trovate in genere una vasta gamma di marce, forcelle e attacchi manubrio più lunghi per permettere di risalire terreni ripidi in agilità.

Trail

Questo modello è il più diffuso, poiché si può utilizzare praticamente dappertutto. A seconda della vostra abilità, i modelli trail sono l’asso nella manica delle mountain bike e di recente sono stati prodotti per essere performanti sia in salita che in discesa. Queste mtb hanno angolazioni più tranquille – ad esempio della sella - per dare maggiore sicurezza scendendo e una struttura che resiste in maggior misura agli urti. Troverete manubri più larghi e attacchi del manubrio più corti, in modo da migliorare il controllo in velocità, mentre le gomme avranno un battistrada più aggressivo.

Enduro/All Mountain

Nelle gare di enduro si misura il tempo solo in discesa, anche se i concorrenti devono risalire il tracciato. Se vi piace la salita, ma la vostra passione è veramente la discesa su terreni tecnici con un occhio al cronometro, questo modello è il vostro. L’accento è sulla discesa su terreni eccezionalmente ripidi, anche se alcuni modelli sono abbastanza leggeri da permettervi di risalire in cima. Potrete anche passare del tempo al bike park con un buon modello all mountain. Trovate in genere esemplari con sospensioni full, con ruote resistenti e pneumatici rinforzati. Alcuni modelli hanno un comando per cambiare la geometria della bicicletta e passare da downhill alla modalità salita.

Downhill

Come suggerisce il nome, questi modelli sono concepiti per fare solo una cosa: discendere terreni insidiosi con salti e grandi drop molto, molto in fretta. Con questi modelli non risalite il terreno in bicicletta, ma con altri mezzi (impianti o un’automobile). Se la salita non vi interessa e pensate di poter gestire alte velocità e terreni insidiosi, un modello downhill fa al caso vostro. Per poter far fronte ai forti impatti subiti, le forcelle hanno parti che si estendono oltre il tubo sterzo e sono poi unite – chiamate “doppia corona”.  Anche qui, l’alluminio è la scelta più adottata per modelli economici, mentre i pro sceglieranno il carbonio. In questi modelli, l’angolo di sterzo (l’inclinazione del cannotto di sterzo rispetto al terreno) è in genere a meno di 65°, con un baricentro molto basso per dare maggior sicurezza su terreni ripidi.

Vediamo ora quanti soldi dovrei spendere per una mountain bike:

Euro 400

Con questa cifra vi porterete a casa un buon modello off-road, sebbene facendo attenzione ad alcuni accorgimenti. Dovreste evitare modelli con sospensioni complete – ossia davanti e dietro, i modelli cosiddetti “full”. Saranno infatti molto più pesanti dei modelli front, chiamati “hardtail” o delle biciclette “rigide”, senza sospensioni; avranno inoltre parti economiche e non performanti che influiranno negativamente sulla vostra prestazione.

Sebbene abbiano un design più semplice, questo significa che maggior soldi saranno stati spesi sul telaio e i componenti, rendendolo un buon investimento a lungo termine.

Cercate un modello in alluminio leggero e non acciaio – più pesante – con freni a disco e non a pattino, che funzioneranno meglio su un terreno bagnato, garantendo maggior controllo. Se volete utilizzare un modello di questi off-road, assicuratevi che sia dotato dell’attrezzatura adatta – molti esemplari economici sono stati concepiti per essere utilizzati solo su strada, quindi informatevi prima di procedere con il vostro acquisto.

Euro 600

Con un maggior budget otterrete un modello con un telaio più leggero e migliori rifiniture. Cercate mtb con freni a disco idraulici, anziché quelli operati via cavo: avranno bisogno di minor manutenzione e sono più potenti. Sarebbe ideale avere un modello con una trasmissione (il gruppo cambio) con almeno nove velocità dietro, con corrispondenti due o tre corone davanti, offrendo un totale di un rapporto 18 o 27. Le gomme dovrebbero essere state studiate per l’off-road, con un composto di gomma più morbido, garantendo maggior grip sul bagnato. Le biciclette dovrebbero avere la forcella di sospensione che opera con un’azione morbida e controllata. Evitate i modelli con sospensioni full: saranno pesanti e non funzioneranno bene off-road.

Euro 900

A questo prezzo, i modelli sono più specializzati per soddisfare esigenze diverse. Il telaio sarà probabilmente di alluminio, utilizzando però tecniche di costruzione che lo rendono più leggero e confortevole per le vostre gite lunghe. A questo prezzo, la forcella delle sospensioni dovrebbe essere di buona qualità. Con questi modelli dovreste avere almeno dieci marce dietro. Molti costruttori stanno mettendo sul mercato modelli di ruote che possono essere utilizzati senza un tubo interno: le cosiddette “tubeless” riducono le forature e fanno risparmiare peso.

Euro 1.000 +

Qui, il gioco cambia. Questa cifra vi darà un modello con sospensioni full, un telaio piuttosto leggero che assorbirà meglio gli urti. Dovreste avere forcelle regolabili che migliorano le prestazioni in caso di urti, con una leva che evita il movimento della sospensione su salite più dolci.

Euro 1.500 +

Minor compromessi per il vostro modello con sospensioni full. Modelli cross-country concepiti per le lunghe distanze saranno abbastanza leggeri per escursioni giornaliere, mentre con modelli trail potrete affrontare discese impegnative e tornare in cima senza troppi problemi. A questo prezzo, i componenti sono di ottima qualità  e avrete un modello che vi darà pochi problemi.

Euro 3.000/4.000 +

Queste somme vi offriranno un telaio in carbonio e componenti di ottima rifinitura. Queste mtb hanno un uso specifico, con una vasta gamma di geometrie di telaio e opzioni di utilizzo. Le sospensioni e le gomme sono di prima classe, leggere e più resistenti; le vostre escursioni avranno ben poche sorprese e i modelli avranno bisogno di minor manutenzione.

Queste informazioni vi avranno dato un’infarinatura sul mondo delle mtb, dandovi qualche spunto sul tipo di modello da scegliere. Ora non vi resta che provarle! Chiedete informazioni all’ufficio turistico, vi sapranno indicare gli itinerari più adatti a voi.

Ecco alcuni tra i prossimi eventi in Alto Adige:

Sellaronda Bike Day – 25 giugno 2017

http://www.sellarondabikeday.com

Rosadira Bike – Dolomiti MTB festival – 15-18 giugno 2017

http://www.rosadira-bike.com

Dolomites Bike Day – 18 giugno 2017

http://www.dolomitesbikeday.it

 

 

img4.png